lunedì 9 giugno 2008

VISITARE ANVERSA

Anversa è la seconda città del Belgio per dimensioni e importanza dopo la capitale Bruxelles.

La Provincia di Anversa di cui questa città è capoluogo si unisce ad altre quattro province (Limburgo, Fiandre Orientali, Brabante Fiammingo, Fiandre Occidentali) per formare la vasta regione delle Fiandre, a Nord del Belgio.

La lingua ufficiale parlata in questa regione è il fiammingo (una sorta di "dialetto" dell'olandese), ma gli anversani (ed i fiamminghi in genere) parlano anche molto bene l'inglese, il francese e il tedesco.

È una città assolutamente multietnica in cui diverse culture sono bene integrate tra loro.
Tra queste esiste anche una comunità italiana piuttosto estesa che lavora principalmente nel settore della ristorazione esportando la nostra cultura (culinaria e non solo) nel mondo.

ANVERSA:
LA CITTÀ DEI DIAMANTI ... E MOLTO ALTRO

"Un diamante è per sempre"
ma anche la città dei DIAMANTI è per sempre!

Anversa (Antwerpen in fiammingo) è appunto conosciuta in tutto il mondo come "la città dei diamanti".
Nel suo complesso cittadino esiste un intero quartiere in cui ogni vetrina è una gioielleria, ogni vetrina è un'esposizione di luci riflesse dalle mille sfaccettature di incantevoli gioielli sbarluccicosi!

Questo quartiere possiede però anche un'altra caratteristica:
è abitato quasi esclusivamente da ebrei ortodossi (i principali commercianti di diamanti), per cui girare tra le vetrine vi permetterà non solo di ammirare magnifiche pietre preziose ma anche alcune caratteristiche famigliole, vestite nei tipici abiti che questa cultura prevede ... gli uomini dalla lunga barba indossano tutti enormi cappelli neri, e le donne vestono tutte ampie gonnellone scure.. i bambini/giovani non ancora sposati portano inoltre dei particolari boccoli lunghi alle basette:

un quartiere davvero molto caratteristico… vi sembrerà di essere in un film in costume!

Altro punto forte della città è la MODA:

Anversa è la capitale della moda belga, il suo centro è un susseguirsi di vetrine che spaziano dalle griffes più rinomate e costose ai grandi magazzini trendy e a buon mercato… un po' come la nostra Milano :-)

In particolare le mete dello shopping sono la MEIR (per quanto riguarda i negozi più trendy e i grandi magazzini) e KAMMENSTRAAT (con negozi di moda alternativa, skateboard/snowboard e altre stravaganze). Negozi di alta moda si trovano invece lungo le traverse della Meir e lungo la Nationalestraat.

Gli abitanti di Anversa ci tengono davvero molto alla moda.. tanto che in Nationalestraat si trova persino un museo ad essa dedicato!
Si chiama MoMu (ossia "Mode Museum") e in esso vengono organizzate due mostre all'anno insieme agli stilisti.

link utili:
Meir in Trivago
MoMu in Trivago


Non ultimo Anversa è ARTE e CULTURA:

  • Il centro storico
Il centro storico di Anversa è un caratteristico insieme di architettura gotica e fiamminga tra cui spiccano dei veri e propri gioielli come la Cattedrale, Onze-Lieve-Vrouwekathedraal:



simbolo del gotico in Antwerpen, la sua torre alta 123 m domina la città, mentre le 47 campane la vivacizzano con un suono davvero gradevolissimo! L'interno invece è un vero e proprio museo: il grande interesse artistico è dovuto principalmente ai dipinti di Rubens in qui conservati. La visita è a pagamento e su orari precisi.


Da non perdere è la Grote Markt:
è la piazza principale di Anversa. Bellissimi i palazzi che la incorniciano e interessante la storia della statua che vi sorge al centro: questa statua rappresenta infatti un giovane legionario romano (un certo Silvius Brabus) che lancia una enorme mano, la quale secondo la leggenda apparteneva ad un gigante che soggiogava la città uccidendo i marinai .. tagliata la mano al gigante questo giovane eroe la lanciò nella Schelda e da qui nacque la città di Anwerpen (da "hand-werpen" = "mano gettata")
Su un lato di questa piazza sorge il municipio ("Stadhuis") con la sua maestosa facciata e le bandiere colorate .. anche questo è visitabile all'interno ma a pagamento.

Link utili: Grote Markt in Trivago


Graziosa anche la Groen Plaats, dove nei weekend è possibile acquistare bellissimi fiori presso le numerose bancarelle :-)

Qui si tengono spesso anche eventi e spettacoli, e in periodo natalizio è proprio in questa piazza che si concentrano le principali bancarelle dei mercatini.

E, ovviamente, rimirando la statua di Rubens che domina la piazza, è anche possibile gustare le famose patatine fritte belghe presso un piccolo fastfood.

link utili: Groenplaats in Trivago

  • La Schelda

È il fiume che costeggia la città aprendosi proprio ad Antwerpen in un largo estuario che sfocia nel Mare del Nord, e sede del principale porto del Belgio!

Quello che vedete nel titolo di questo blog è proprio lo skyline di Anversa visto dalla Schelda: notevole, non trovate?!

Lungo la Schelda in Antwerpen è possibile osservare grandi ponti e persino un passaggio sotterraneo per raggiungere l'altra sponda..

Da vedere è poi lo Het Steen, ossia un castello medievale che sorge proprio sulle rive di questo fiume nei pressi del centro cittadino. La sua costruzione fu voluta da Napoleone nel XIII secolo e attualmente ospita al suo interno il museo Nazionale della Marina (National Scheepvaart-Museum), visitabile a pagamento.
  • Il quartiere dei diamanti
Come ho anticipato questo quartiere merita una visita per le sue vetrine sbarluccicose e per un tuffo tra usi e costumi degli ebrei ortodossi… ma non solo!

Central Station
Una visita la merita senza dubbio anche la Stazione Centrale: è un edificio maestoso e affascinante, recentemente ristrutturato..
in particolare ne sono state recentemente rinnovate le gallerie che ora ospitano anch'esse numerosi negozi.. anche qui neanche a dirlo si tratta prevalentemente di gioiellerie :-)

E poi tenetevi un pomeriggio libero per la visita dello Zoo (website) ...
Se invece preferite gli animali acquatici avete a disposizione anche un grande Acquario ("Aquatopia") a poche centinaia di metri dalla stazione: un vero paradiso per i bimbi, ma anche per noi adulti :-)
  • Musei
Oltre al MoMu (museo della moda citato in precedenza), Anversa offre un numero davvero consistente di musei e gallerie d'arte.
Il più noto fra tutti è il Koninklijk Museum voor Schone Kunsten (museo di belle arti, sia antiche che moderne): si tratta di un grande edificio in stile neoclassico davvero maestoso e imponente ... un importante monumento cittadino.
Gioiello riconosciuto dall'UNESCO come "patrimonio dell'Umanità" è invece il Plantin-Moretus: celato nei pressi del centro storico nella graziosa Vrijdag Markt, questo museo della stampa e della storia del libro custodisce tra le altre opere anche una Bibbia originale di Gutenberg. Vale la pena di visitare questo museo anche solo per la struttura che lo ospita: un bell'esempio di architettura Rinascimentale Fiamminga.

Altro museo molto apprezzato dai turisti è la Rubenshuis, ossia la casa natale di questo grande pittore anversano.
Infine nella "città dei diamanti" non poteva mancare il museo dei diamanti, dedicato alla pietra preziosa che è divenuta simbolo della città.



link utili:
Koninklijk Museum voor Schone Kunsten in trivago
Plantin-Moretus in trivago
Rubenshuis in trivago
Museo dei Diamanti in trivago


Infine uno sguardo alla Antwerpen BY NIGHT:

  • Pub, locali, discoteche
Anversa di notte non è una città "di luci"…. Ma i belgi sembrano quasi nascondersi nel tepore scuro e avvolgente delle innumerevoli birrerie!
Ovviamente la birra è bevanda nazionale e con questa si riscaldano nelle serate più fresche.

Anversa però non è solo pub! La vita notturna si muove di nascosto ma è molto vivace, e i locali in cui trascorrere una serata all'insegna della musica e del divertimento di certo non mancano!

Tra le birrerie segnalo il "Berlin" (in via Kleine Markt angolo Kammenstraat) e la "Suite" (in Luikstraat 9), oltre a diversi Irish Pub distribuiti nel centro storico.

Tra le discoteche invece la più gettonata sembra essere lo "Stereo Sushi" (Luikstraat 6, vicinissimo alla "Suite"), piccolina ma d'effetto: al piano superiore infatti propone un bar-ristorante ("Velvet Lounge") dalla stessa atmosfera raffinata ispirata al Giappone.

  • Il quartiere a luci rosse
Anversa è anche "osée": questo quartiere si trova a 1km dal centro cittadino ed è il quartiere della prostituzione legale.
Ragazze in vetrina come ad Amsterdam e negozietti di articoli erotici sono dietro l'angolo!
In particolare va segnalata la "Villatinto House of Pleasure" realizzata dall' architetto Arne Quinze e inaugurata nel gennaio 2005: si tratta di una "casa di piacere" modernissima e ipertecnologica, che vanta misure di sicurezza e igiene all'avanguardia.
(pare tra l'altro che il nome sia un omaggio al nostro connazionale Tinto Brass)

Nonostante la particolarità di questo quartiere l'ordine e la sicurezza sono sempre garantite ed è facile imbattersi in poliziotti in bicicletta che pattugliano la zona per assicurare che tutto si svolga nel rispetto della legge :-)

Il nostro sguardo è più da turisti curiosi che da clienti realmente interessati alla "merce"… ma è pur sempre una realtà che incuriosisce proprio perché tanto diversa dalla nostra (fatta purtroppo di sfruttamento e marciapiedi…)

RISTORAZIONE
E PERNOTTAMENTO

Dopo aver visitato la città vorrete sicuramente gustarvi una buona cena e riposarvi della stancante camminata ... in questa pagina vi offro un elenco dei principali ristoranti e alberghi, in parte provati e approvati da me personalmente.

Nota: ho selezionato essenzialmente le strutture del centro storico e del quartiere dei diamanti perchè sono a mio avviso le migliori basi da cui condurre una visita alla città.


ANVERSA:
IMPRESSIONI & CONCLUSIONI


La mia personale sensazione è di aver "scoperto" una città da VIVERE più che da visitare..

Certo i tempi che un turista ha a disposizione per un tour delle Fiandre sono in genere limitati .. e ad Anversa si riserva, nella migliore delle ipotesi, un weekend.
In realtà non basta un weekend per immergersi in questo clima fatto di lingua fiamminga sfumata di inglese e francese, fatto di passione per la moda e amore per la cucina (anche italiana!), fatto di ragazzi/e che al primo sole (e non importa che ci siano 25 o 15°C!) si spogliano e indossano le t-shirt più corte, i sandali più leggeri, i vestitini più scollati…!
Potrebbe essere però un buon inizio per avvicinarsi a questa città poco conosciuta da noi italiani, una perla delle Fiandre ancora non frequentata dal turismo di massa ma che ha comunque molto da offrire.

Anversa non è solo "la città dei diamanti",
Anversa È un DIAMANTE!



13 commenti:

giadatea ha detto...

hei, che post, bravissima!

Anonimo ha detto...

Bellissima guida! Perche' non prepari una versione stampabile? magari un pdf... CIAO e GRAZIE!

Viola ha detto...

Grazie ANONIMO!
purtroppo non ho un tuo recapito per cui devo risponderti qui! se ripassi ... sappi che è mia intenzione fare il PDF!! anzi: intendo dedicare ad Anversa un intero sitoweb + guida stampabile ;-)

Angie ha detto...

Volevo andare a Natale....poi si è deciso per il Kenya!!! Ciao!!

Daniele Espritlunaire ha detto...

Viola, bonsoir!!

Io sono appena tornato da Antwerp, giusto questo giovedì... giusto per una piccola vacanza ed il tuo blog mi è stato utilissimo ;)

E credo sinceramente di ritornare sicuramente per un'altra visita, casomai in estate, per apprezzare meglio la città e quartieri come lo Zuid ;)

Volevo chiederti anche un'altra cosa: lavori in Belgio? ho chiesto giusto qualche informazione e pare che il mercato del lavoro riesca ancora ad assorbire molte figure... cosa che in questo momento in Italia è complicata, visto che ci sono solo ed esclusivamente stage... uffi!! E personalmente non mi dispiacerebbe tentare anche l'ingresso in un Paese Estero... cosa che sto provando con le selezioni Leonardo... any suggestion?! ti dico, io sono un ing. gestionale specialistico già abilitato alla professione qui in Italia e me la cavo discretamente bene anche col francese... zero meno con olandese o tedesco ;) Grazie mille!!

Anonimo ha detto...

senti ..ecco ...mmm...blog ben fatto e utile ma ..vedendo le foto ...ecco ..mi piaci!

se non sai cosa scegliere...prendi un catalogo e sfoglialo!

Viola ha detto...

tu sei tutto scemo!!! e comunque: quando non sai cosa scegliere e non te ne importa un granche' o non scegli nulla o tutto.... non ci sono cataloghi!! ;-)

Anonimo ha detto...

ciao viola. complimenti per il post,,mi piacerebbe parlare con te di questa splendida citta..se mai risponderai.. :)grazie

Viola ha detto...

Ci conosciamo? Non ti sei firmato

Anonimo ha detto...

ciao no.. volevo chiederti qualche info se potevi...in privato magari

Viola ha detto...

Non saprei come visto che non ho nessun tuo recapito privato e non so come ti chiami

Anonimo ha detto...

richiedimi l amicizia su facebook mi chiamo alessandro bigaran

Viola ha detto...

Su fb non mi hai risposto